.
Annunci online

sono fatta di terra e di pietre di erba di alberi e corsi d’acqua.. sono fatta di corse d’estate di risa e ginocchia sbucciate..
Non ci sono più le mezze stagioni [spigolature]
post pubblicato in Spigolature, il 23 aprile 2009


Esci la mattina con voglia di sole, ma piove.
Arrivi nei pressi del lavoro, parcheggi, raccogli armi e bagagli, ma inizia a catinellare acqua a spron battuto.
Aspetti che smetta, non passano più di cinque minuti e pioviggina soltanto.
Passa la mattinata, c'è il sole e fa un caldo porco.
Ti penti di aver indossato il giubbotto pesante, perchè ingenuamente speri che quel cielo terso rimanga tale fino a sera.
Col cazzo.
Alle 14.19 posso confermare che non solo ora è nuovamente grigio, ma il vento soffia, sibila e fa sbattere la mia tapparella come se ci fosse una gara di fantasmi.


Ora, è vero che non ci sono più le mezze stagioni, ma anche alternarne quattro ogni cinque minuti è da lunatici veramente! Che mal di testa!

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. meteo

permalink | inviato da kiki il 23/4/2009 alle 14:16 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa
Pensieri che si accavallano [spigolature]
post pubblicato in Spigolature, il 6 aprile 2009


- Maestra, ma lui mi guarda nel quaderno!

- Terremoto in Abruzzo: oltre cinquanta morti, paesi distrutti molti dispersi tra le macerie. Si temono 50mila sfollati (repubblica.it)

- Ehi! Ha preso la mia colla senza chiedermela!

- Parla l'esperto denunciato (di falso allarmismo, ndk): "Si poteva prevedere" (corriere.it)

- Abbiamo fatto pace, non ci picchiamo più, possiamo alzarci dalla panchina?

- Séisme en Italie : "Les morts étaient inévitables" (lemonde.fr)

- Ho mal di pancia...

- La terre a fortement tremblé dans la nuit de dimanche à lundi dans tout le centre pays. La secousse, qui a frappé la région des Abruzzes, a été ressentie à Rome. (liberation.fr)

- Il titolo va scritto in rosso?

- KATASTROPHE IN ITALIEN - Jede Minute zählt: Im mittelitalienischen Erdbebengebiet werden noch viele Menschen in zerstörten Häusern vermisst, Angehörige tragen Schutt mit den Händen ab. Bisher wurden mindestens 50 Tote geborgen, Tausende sollen obdachlos sein - ein Experte hatte vor dem Beben gewarnt. (spiegel.de)

- Un bambino di terza mi ha detto che devo andare all'Inferno..

- A total of 50 people died and tens of thousands were left homeless when an earthquake with a magnitude of 6.3 shook central Italy early Monday morning, seriously damaging buildings in the mountainous Abruzzo Region east of Rome, officials said.
Interior Minister Roberto Maroni gave the death toll as 50, while a spokesman for Italy’s Civil Protection Agency (Bertolaso, ndk) said on national television that an estimated 40,000 to 50,000 people had been left homeless by the quake.
The epicenter was in L’Aquila, a picturesque Medieval fortress hill town, where at least eight people died and more were trapped under rubble, officials said. Aftershocks shuddered through the area, hampering rescue efforts as people clawed through the debris by hand, frantically seeking survivors.
The Italian news agency, ANSA, reported that President Obama, visiting Turkey on an eight-day overseas tour, offered his condolences to Italian families hit by the quake.
 The situation is “extremely critical, as many buildings have collapsed,” Luca Spoletini, a spokesman for the civil protection agency, told ANSA shortly after the quake struck. Prime Minister Silvio Berlusconi canceled a trip to Moscow and declared a state of emergency in the region.
Reports from the areas said that at least 26 towns had been affected by the earthquake. Four children died in the hospital after their house collapsed, ANSA reported. A fifth child died in the village of Fossa, eight miles from L’Aquila.
The quake struck around 3:30 a.m. and could be felt as far away as Rome, some 95 miles to the west, where it rattled furniture and set off car alarms.
Part of a student dormitory, a church tower and other historic buildings collapsed in L’Aquila, and the town’s cathedral was damaged.
Initial reports said one person died when part of the student dormitory crumbled and seven people may be missing in the debris. At midday, shaken students sat outside the rubble of the four-story dormitory, expressing fears for the fate of others who may not have survived.
“We’re waiting for my son,” said a distraught-looking mother who declined to give her name. She stood among a knot of anxious onlookers and hid her red eyes behind large sunglasses.
“This shouldn’t have happened,” said Gabriele Magrini, 21, a student of physics at L’Aquila University, who had been across town at a friend’s house when the quake struck. He said he had been waiting at the university since 4 a.m., adding: “We’ve only seen two people come out. We’re still waiting for 10.”
There was a first shock after 11 p.m., Mr. Magrini said, adding that he hadn’t realized how bad the major shock had been until he saw the destruction.
Damage to buildings was visible throughout the city. Residents wheeling dusty suitcases wandered through the streets as rescue workers sifted through the rubble.
Electricity, phone and gas lines were also reported damaged.
Hundreds of L’Aquila’s 80,000 residents rushed from their houses and gathered in the central Piazza Duomo, where nuns from a local convent attended to frightened residents, ANSA reported.
“There are many palazzi that are cracked — walls have fallen in,” Joshua Brothers, an American missionary, told CNN. He also noted that a church in town had been badly damaged. “The bell tower has crumbled,” he said.
He said many people had poured out of their homes after the quake.
“There were people calling for people that they know. They were very worried,” he said. “Most people are outside with luggage.”
People in surrounding cities in the Abruzzo region and the neighboring Marche region also rushed into the streets, fearing their houses would collapse.
In a letter to the archbishop of L’Aquila, the Vatican secretary of state, Tarcisio Bertone, wrote that Pope Benedict XVI was praying “for the victims, in particular for children.”
Speaking on Rainews 24, Guido Bertolaso, Italy’s top civil protection official said that the earthquake was “comparable if not superior to the one which struck Umbria in 1997.”
Offers for help have come from various European countries, while volunteers were mobilizing throughout Italy.
The United States Geological Survey said the earthquake had a magnitude of 6.3. It was the most violent of several quakes to hit the region overnight.
Seismic activity is relatively common in Italy, but intensity like Monday’s quake is rare.
Mr. Bertolaso likened the quake in L’Aquila to the tremors that struck the central Umbria region on Sept. 26, 1997, The Associated Press reported. That quake killed 10 people and damaged medieval buildings and churches across the region, including Assisi’s famed basilica..
The last major quake to hit central Italy struck the south-central Molise region on Oct. 31, 2002, killing 28 people, including 27 children who died when their school collapsed.
Earlier quakes were far deadlier. In 1915, an earthquake in southern Italy killed at least 30,000 people and leveled the town of Avezzano, at the epicenter. But Europe’s deadliest quake struck Italy in 1908, when up to 200,000 people died when a 7.5-magnitude earthquake hit the Strait of Messina. (nytimes.com)

- Ci dai i compiti per le vacanze di Pasqua?
Ok il prezzo è giusto [spigolature]
post pubblicato in Spigolature, il 2 aprile 2009



Tornare a casa tardi da lavoro e vedere un bellissimo arcobaleno super nitido tra le nuvole non ha prezzo.
Correre in casa a prendere la macchina fotografica e scapicollarsi giù per le scale per poi scoprire che sta quasi scomparendo invece fa venire un'orchite allucinante.
Per tutto il resto ci sono una vasta gamma di insulti per conto terzi.
Conciliate?

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. riflessioni psaico! rainbow arcobaleno foto

permalink | inviato da kiki il 2/4/2009 alle 19:5 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
L'era glaciale [spigolature]
post pubblicato in Spigolature, il 28 marzo 2009


Ho registrato il nuovo programma di Daria Bignardi e mi sono ritrovata davanti al naso una avvocatessa del lavoro di Udine che finalmente parla come mangia e dice quello che nessuno ha il coraggio di dire: DEBORA SERRACCHIANI. "Più che la faccia di Franceschini era bello vedere gli altri attorno.. delle statue di sale..".
Mi domando: chissà come mai non l'abbiano ancora chiamata i vertici del PD.
Infami.
Pentiti e convertiti al Vangelo! [spigolature]
post pubblicato in Spigolature, il 20 marzo 2009


Dopo un pomeriggio di "Spiritualità" a scuola con i vari colleghi non poteva mancare una bella conversione in formato pdf di una mia vecchia relazione di tirocinio dell'università, per poterla poi mandare ad una mia amica senza che le si scompaginassero le varie tabelle, immagini...

Grande Ezio, senza il cui aiuto non ce l'avrei fatta!
Un pacato vaffa, invece, al sito pdfonline, che converte i file solo fino a 2Mb di peso! :PPPPP

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. conversione pdf quaresima!

permalink | inviato da kiki il 20/3/2009 alle 17:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
Zen [spigolature]
post pubblicato in Spigolature, il 17 marzo 2009


Dopo il buio, la luce.
Dopo un ritardo, tanti intoppi.
Dopo un litigio, un accordo.
Dopo una caduta, una coccola.
Dopo una bancarella, un bel bar.
Dopo l'ennesima ramanzina/puttanata davanti ai miei mostrini a scuola, un pacato "ne parliamo in privato?".

Devo dire che dopo la settimana di malattia sono molto più zen.
Il problema è "... fino a quando?".

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. zen riflessioni la mia giornata lavorativa

permalink | inviato da kiki il 17/3/2009 alle 17:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
KikiVeggente [spigolature]
post pubblicato in Spigolature, il 16 marzo 2009


Stanotte ho sognato che mi avrebbe fatto visita l'idraulico, come ogni mese, come a ogni donna.
Dato che sto giro era un po' in ritardo, che oggi rientravo a lavoro dopo una settimana di malattia e che portavo i miei mostrini in gita alla fattoria didattica, mi sono premunita con le armi a cui ogni donna fa ricorso ogni mese.
Beh, è arrivato davvero l'idraulico, con mia grande esaltazione per questo nuovo super potere.
Superman mi fa una pippa in confronto! Hee hee!!!! :)

ps:
Che figata la fattoria didattica!!!!! ^______^
Abbiamo visto tanti animali, dato loro da mangiare, e tra due settimane torniamo per fare il pane!

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. idraulico mestruazioni fattoria didattica

permalink | inviato da kiki il 16/3/2009 alle 17:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Non l'ho capita [spigolature]
post pubblicato in Spigolature, il 21 aprile 2008


Ma quindi.. come sono messa??!?!
No, perchè... l'ho visto da lui e mi è venuta voglia di vedere la mia caffeinomania...

The Caffeine Click Test - How Caffeinated Are You?
Created by OnePlusYou

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. caffeinomani

permalink | inviato da kiki il 21/4/2008 alle 18:50 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
Io sono qui, ma resto indecisa [spigolature]
post pubblicato in Spigolature, il 30 marzo 2008


Ho deciso di imitare il puzzone, vista la mia perplessità dopo gli ultimi avvenimenti in ambito politico.. Non che voglia votare qualcosa di diverso dalla sinistra, ma sono indecisa anche io sul partito che più dovrebbe rappresentarmi.
Se posso esprimere la mia, comunque, le 25 domande di questo test sono poche.. ce ne vorrebbero molte di più!

Dunque, dai miei risultati quelli che si avvicinano di più a pari merito sono:
1) Per il Bene Comune (mai sentito, per altro... devo preoccuparmi?!!)
1) La Sinistra Arcobaleno
1) Partito Comunista dei Lavoratori
1) Sinistra Critica
2) Italia dei Valori
2) Partito Socialista
3) Partito Democratico
4) Destra (chi sono?!!)
5) Lega (troppo vicina alla vetta per i miei gusti...)
6) PdL (puah)
7) UdC (concordo, non può che essere ultima!)


Dilemma: enorme dilemma.
Vedremo!

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. politica voi siete qui test elezioni 2008

permalink | inviato da kiki il 30/3/2008 alle 17:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa
Maestria da Maestre o Maestre Meste? [spigolature da influenza acuta e febbricitante]
post pubblicato in Spigolature, il 20 febbraio 2008


Sono una maestra di scuola primaria.
Da poco, ma mi fa ancora strano dirlo, scriverlo o sentirlo pronunciare dai miei splendidi alunni.
In questi giorni sono a casa in malattia.
Così mi sono messa a pensare.
Con i bimbi non ho molte difficoltà a farmi accettare e a giocare con loro.
Per questo motivo sono spesso in mezzo a loro, stretta da abbracci o serrata di domande su di me, su ciò che accade e su cose che spesso nemmeno so.
Mi riempono di bacilli, porca bomba!
A 24 anni mi ritrovo con un corpo composto dal 70% di acqua e dal 30% di bacilli.
Blah!

Ricomincio a pensare.
Non hanno chiamato la supplente in questi tre giorni.
La maestra che mi fa da parallela ha inglobato la mia classe (piccola, per la verità, perchè sono molto pochi) alla sua e sta facendo lezione ad entrambe.
Questa maestra è molto in gamba, ha un sacco di esperienza e da lei sto imparando un sacco di cose.
Mi spaventa però assimilare come una spugna anche le sue abitudini.
Io voglio le mie.
L'erba voglio....
Vorrei.. nonnò, volere è il verbo giusto.
Voglio avere delle basi e dei consigli, ma poi voglio sperimentare e volare con le mie ali e...quelle dei miei bimbi.
Voglio essere libera di crescere ed educare i miei alunni come meglio credo.

Ricomincio a pensare.
All'Università ho imparato la tecnica del confronto e della scelta.
Come si è evoluto il metodo educativo?
Che scelte sono state fatte in passato?
Cosa hanno detto i grandi pedagogisti, psicologi, ecc?
Cosa mi hanno lasciato le parole dei miei professori?
Quali nuove tecniche ho imparato pur non avendole mai sperimentato (se non forse su me stessa vent'anni fa nei panni della studente)?
il Bicchiere dei Laureati

Ricomincio a pensare.
Gnnnn. Gnnnn. Gnnnn.
Mi riesce difficile credere di non poter mettere in pratica quello che ho imparato a Scienze della Formazione Primaria al 100%.
Dicono che dipenda dal tipo di scuola in cui lavori.

Ricomincio a pensare.
Una mia collega dice di aver fatto la programmazione della sua classe per tutto il primo Quadrimestre quest'estate.
Brava, dico io.
Ma lei prosegue.
Mi racconta di aver programmato tutto giorno per giorno, ora per ora, compresi i compiti da dare a casa.

Ricomincio a pensare.

Gnnnn. Gnnnn. Gnnnn.
Gnnnn. Gnnnn. Gnnnn.
Gnnnn. Gnnnn. Gnnnn.
Gnnnn. Gnnnn. Gnnnn.
Gnnnn. Gnnnn. Gnnnn.
Gnnnn. Gnnnn. Gnnnn.
Sto andando in tilt.
Quelle parole mi frullano nella testa e io non riesco a sopportarle.
Ci ha messo un sacco di impegno, mi dico.
Ha avuto un sacco di tempo per valutare cosa era bene e cosa no per i suoi alunni.
Perchè allora mi viene da chiudere le orecchie, come se bastasse a non sentirla più?

Ricomincio a pensare.
Gnnnn. Gnnnn. Gnnnn.
Gnnnn. Gnnnn. Gnnnn.
Gnnnn. Gnnnn. Gnnnn.
Ohibò, ma è così importante programmare così tanto nel dettaglio?
Ho preso i miei bimbi a settembre, quindi ho preparato tutti gli argomenti da trattare a grandi linee quest'estate senza averli ancora conosciuti.
Mi piace lavorare con loro, ma mi accorgo man mano che le loro esigenze o curiosità ci portano a volte in altre direzioni, soprattutto in italiano, ma anche nelle altre ma
terie, a seconda dei bisogni.
My dear Pilot

Penso che mi fa male la testa e con i miei colpi di tosse mi si sta staccando la pleura.
Sono alle prime armi, lo so.

E' la mia prima classe e nessuno "è nato imparato".
Spero solo di stare facendo la cosa giusta e di non credere mai di essere arrivata a possedere una "maestria di maestra", nè di diventare una "maestra mesta".
Spero di potere sempre mettermi in gioco e di imparare dai miei e dagli altrui errori.

Ho pensato così tanto che ho dimenticato di preparare i problemi con le frazioni per domani.
Che mi invento? URGH!
Explosion of Colours  

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. maestra scuola primaria quinta elementare

permalink | inviato da kiki il 20/2/2008 alle 11:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (17) | Versione per la stampa
Sfoglia marzo       
il mio profilo
rubriche
links
tag cloud
cerca
calendario