.
Annunci online

sono fatta di terra e di pietre di erba di alberi e corsi d’acqua.. sono fatta di corse d’estate di risa e ginocchia sbucciate..
Bolla al naso [sbroccata]
post pubblicato in Sbroccata, il 27 marzo 2009


Che meraviglia il venerdì.
E' il giorno più bello della settimana...
Finchè non chiami lui e il telefonino è ancora spento.
Finchè non dici "adesso faccio un casino di roba" e poi non combini una cippa.
Finchè non arriva il momento tanto desiderato di uscire con gli amici e tu sbadigli come un cammello.
Finchè non ti decidi a farti un bel caffè, ti impegni a fare la schiuma col latte per il cappuccino e ti rimane una bolla al naso che la dice lunga sul tuo stato vegetativo da "lavoratrice sfruttata".

Nostalgie della vita da studente, direte voi.
MA NEANCHE!
Semplicemente ci sono momenti nella vita di una persona in cui sei in attesa, nel limbo.
E tutto il resto delle cose che vorresti fare tornata da lavoro non ti va più perchè il tuo cervello si è alluppato (loop!) su un chiodo fisso e tu non pensi ad altro...
POOOF!
E' esplosa.
Sarà meglio che torni al mio dovere di maestra, devo programmare matematica per la prossima settimana.
YAWN!



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. venerdì lavoro stanchezza pof bolla al naso

permalink | inviato da kiki il 27/3/2009 alle 17:48 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
Serata delfino [scossa la panza]
post pubblicato in Scossa la panza!, il 27 aprile 2007


Ieri sera avevo veramente l'umore sotto i piedi.
Non che stamattina sia molto migliorato.
Comunque.. campa cavallo.

(grazie grazie ai miei compagni di nuoto che, chi con battute e chi con parole di supporto, sanno sempre risollevarmi il morale, almeno per quelle due orette che passiamo insieme).

Solitamente faccio car-sharing con un compagno di corso.
Solitamente arriviamo al parcheggio in contemporanea ad altri compagni di corso.
Solitamente facciamo un sacco di schiamazzi e risate collettive per tutto il vialetto, fino alla piscina.
Ieri sera no.
Vialetto deserto.
Ad un certo punto, il mio "car-sherato" (aahahah, capita la battuta?) mi fa:
- Oh, guarda sulla panchina!
E io, pronta, senza mettere a fuoco (con gli occhiali lasciati sul cruscotto):
- Chi, i due vecchietti?
Gaffe!
Erano i nostri due amici, arrivati in anticipo, che stavano beati al sole a fissare quelli che fan tennis all'aperto! :P
Eh eh!
Dopo poco arrivano altri due:
- Oh, ma cosa fate qua? lo sapete che ore sono?
- Eh, paura della serata delfino.....
- Ma dai, figurati se la fa davvero, c'è da morire!

Più tardi, nelle gelide acque clorate, dopo un intenso riscaldamento, esordisce gioioso il nostro istruttore:
- Allora ragazzi, stasera facciamo la serata delfino!!
- ^O^ OH MY GOSH!

E io che dovevo ancora riprendermi dal male al collo per la serata dorso, ora ho pure male al trapezio (di brutto!)!
Però devo dire una cosa: cronometro a parte (1 minuto per fare i 50 metri a delfino mi sembra un po' tanto per una della mia età..), credo di essere migliorata nella resistenza e nel fare correttamente delfino. Vedremo! :)
Sfoglia dicembre        aprile
il mio profilo
rubriche
links
tag cloud
cerca
calendario